Eventi,
mostre
& concerti

Un calendario fitto di appuntamenti culturali e di intrattenimento, dove la pittura, la letteratura, la musica, il cinema, le arti nel loro complesso e lo spettacolo troveranno spazio e spazi, luoghi di Alessandria preposti all’accoglienza e alla fruizione, non nuovi all’ospitalità degli eventi, ma sicuramente connotati dalle peculiarità tutte da scoprire delle iniziative di questo inverno.

MONTH


Alessandria / Culturale

Crepax + Napoleone, Marengo e altre battaglie di carta

dal 08/12/2023 al 02/04/2024

Le battaglie sono un progetto meno noto al grande pubblico, disegnato “per gioco” dal grande maestro milanese del fumetto e dell’illustrazione Guido Crepax. Alla fine dell’università Crepax elabora venti battaglie storiche su carta – tra le quali la battaglia di Marengo – che realizza nei momenti liberi nell’arco di quasi dieci anni. La mostra a Palazzo Cuttica è organizzata dal Comune di Alessandria e l’Azienda ASM Costruire Insieme, a cura dell’Archivio Crepax e di Alessandra Coppa, con il progetto grafico di Andrea Lancellotti. È stata realizzata con documenti originali specificatamente pensata per la città di Alessandria, dove per la prima volta vengono esposte unicamente le battaglie di Crepax. L'inizio della sua attività di creatore di giochi risale al 1946, momento in cui crea semplici ma efficaci simulazioni sportive: il ciclismo, il calcio, l'atletica, l'automobilismo e il pugilato. Ma quello delle battaglie si rivela il suo gioco più bello e più complesso: dopo accurate ricerche in biblioteca per documentarsi sui campi di battaglia, la consistenza degli eserciti, le divise e le armi, Crepax realizza centinaia di soldati di cartoncino, ognuno dei quali disegnato e colorato fronte e retro, ritagliato e incollato su piedistalli di balsa, infine lucidato con la nitro e bilanciato con un quadratino di piombo. Numerose sono le battaglie storiche da lui riprodotte fedelmente, tra i primi anni '50 e la fine dei '60, e a Palazzo Cuttica vedremo esposte le battaglie di Marengo, Trafalgar, Waterloo, Solferino e San Martino. Si tratta di un gioco vero e proprio, in cui gli eserciti si fronteggiano, una sorta di anticipazione dei primi "wargame" e dei successivi giochi di ruolo al computer.

Alessandria / Culturale

Programma iniziative Polo Etnografico "Storie di culture - dalla storia locale al mondo contemporaneo"

dal 07/11/2023 al 16/02/2024

Il Polo Etnografico di Alessandria è nato per tutelare, valorizzare e rendere sempre più fruibile il patrimonio delle istituzioni di ricerca etnografica ed interculturale che operano sul territorio alessandrino: il fondo di antropologia ed etnografia della Biblioteca Civica, il Museo Etnografico “C’era una volta”, l’Istituto Cooperazione Sviluppo, l’ISRAL - Istituto per la Storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Alessandria, l’Associazione Cultura e Sviluppo, l’Associazione PASSOdopoPASSO, il Museo degli Antichi Mestieri e del Tamburello di Basaluzzo. Ad un anno dalla sua costituzione esprime la sinergia tra le istituzioni aderenti per la promozione e la fruibilità delle rispettive offerte culturali, attraverso la proposta di un programma comune di iniziative connesse ai temi del cambiamento socioantropologico, con uno sguardo che dalla nostra realtà storica locale allarga i suoi confini ad una prospettiva interculturale e contemporanea.

Alessandria / Culturale

"L'incisione xilografica tra segno e luce" - mostra di Marina Bindella

dal 02/02/2024 al 06/04/2024

Marina Bindella, artista, incisore e docente all'Accademia di Belle Arti di Roma, è nota nel panorama espositivo cittadino perché oltre alle mostre nello spazio de Il Triangolo Nero, le dobbiamo una primaria e importante presenza nel novero degli artisti che hanno nobilitato le rassegne che si sono tenute presso il 'Gabinetto delle stampe antiche e moderne' a Palazzo Cuttica. Inoltre, a lei si deve una cospicua donazione di fogli che hanno arricchito, per bellezza e qualità, le raccolte pubbliche della nostra città. Venerdì 2 febbraio, presso la Biblioteca Civica di Alessandria, si terranno due eventi che avranno come protagonista l'artista romana: - ore 17.30, Sala Bobbio: presentazione del volume di Marina Bindella "Il Linguaggio dell'Incisione". Il libro propone una inedita visione, completa e trasversale, sulla storia e sulle tecniche (calcografia, xilografia e litografia) della produzione grafica incisa, con immagini e testi; dialogheranno l'autrice stessa Marina Bindella e Gianni Baretta, anch'egli incisore e direttore dell'Associazione Culturale Il Triangolo Nero di Alessandria. - a seguire, presso le Sale Storiche: inaugurazione della mostra di Marina Bindella, "L'incisione xilografica tra segno e luce"; una ventina di fogli, scelti nel vasto repertorio dell'artista, che daranno un'idea di un percorso temporale che spazia dagli anni '90 sino alle recenti prove di questi anni.

Alessandria / Culturale

Mostra Pietro Francesco GUALA. la galleria degli Scarampi al castello di Camino. L'arte del Ritratto

dal 09/12/2023 al 11/12/2023

In mostra a Palatium Vetus: PIETRO FRANCESCO GUALA La galleria degli Scarampi al castello di Camino. L’arte del ritratto DALL’8 DICEMBRE 2023 INGRESSO GRATUITO AL BROLETTO E VISITE GUIDATE Il 7 dicembre 2023 si inaugurerà ad Alessandria a Palatium Vetus la mostra "Pietro Francesco Guala (1698-1757). La galleria degli Scarampi al castello di Camino. L’arte del ritratto". La rassegna sarà allestita negli spazi riservati alle mostre temporanee all’interno del Broletto e presenterà, per la prima volta in assoluto, il ciclo di ritratti della famiglia Scarampi che furono commissionati a Pietro Francesco Guala per il salone principale del castello di Camino, in provincia di Alessandria. Gli Scarampi sono stati per oltre 500 anni uno dei gruppi famigliari protagonisti della storia del Monferrato: presenti dai primi anni del Trecento, hanno progressivamente ampliato il castello di cui hanno fatto la propria dimora, intervenendo con importanti arricchimenti di tipo architettonico e artistico, in particolare tra Sette e Ottocento. Il ciclo di ventitré ritratti commissionati al Guala è certamente di grande valore intrinseco (negli anni scorsi ne era stata progettata un’esposizione a Palazzo Reale a Milano, poi non realizzata), ma è anche un bene culturale di grande interesse perché di fatto rimasto riservato ai proprietari del castello e mai reso fruibile al grande pubblico. Gli enti promotori dell’evento sono: la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Alessandria, Asti e Cuneo, la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, la Consulta per la valorizzazione dei beni artistici dell’Alessandrino. La realizzazione operativa è a cura di Palazzo del Governatore Srl. La mostra è curata da Claudio Bertolotto, Mariateresa Cairo, Roberto Livraghi e Liliana Rey Varela. La mostra sarà aperta al pubblico dall’8 dicembre 2023 al 29 settembre 2024. Per info e prenotazioni e-mail: didattica.fondazionecral@gmail.com telefono 347.8095172 Informazioni e approfondimenti alle pagine Facebook @Collezioni di Palatium Vetus e @fondazionecassadirisparmiodialessandria che saranno costantemente aggiornate. Sede della mostra Alessandria, Palatium Vetus, piazza della Libertà 28

Alessandria / Culturale

Presentazione del volume "Il tempo della malinconia"

03/02/2024

Presentazione del volume IL TEMPO DELLA MALINCONIA di Michela PORTA Alessandria - Palazzo Cuttica - Via Parma,1 Sabato 3 Febbraio, ore 16,30 L’Azienda Multiservizi Costruire Insieme e il Comune di Alessandria presentano, Sabato 3 Febbraio alle 16,30 , presso Palazzo Cuttica, Via Parma,1, il volume, edito dal Gruppo Albatros il Filo, IL TEMPO DELLA MALINCONIA della scrittrice tortonese Michela Porta. La presentazione dell’autrice e del volume è curata dalla poetessa Lia Tommi. Michela Porta, da sempre affascinata dai luoghi del suo Piemonte che fanno da cornice ai suoi racconti, con IL TEMPO DELLA MALINCONIA, ci catapulta in un altro scenario non meno affascinante, quello dell’Afghanistan. Il volume narra la storia di Sabine, una giovane donna con una vita ricca di soddisfazioni sia dal punto di vista affettivo che da quello lavorativo che la vede affermarsi in campo giornalistico. Proprio il suo lavoro la porterà a Kabul, dove l’amato fratello Paolo, militare in missione, aveva perso la vita durante un attentato. Sabine parte per l’Afganistan in preda ad un delirio masochistico, per rabbia e per comprendere le scelte del fratello del quale non ha accettato del tutto la morte; parte dopo il matrimonio delle sorelle e senza dire nulla a nessuno, fatta eccezione del nonno Generale. Questo viaggio le riserverà delle sorprese, a partire dalla bellezza dell’Afganistan per il quale nutre sentimenti contrastanti, fino ad arrivare a toccare i suoi sentimenti più intimi. IL TEMPO DELLA MALINCONIA è un romanzo delicato che passa attraverso tutte le sfumature delle emozioni più profonde che sono per tutti la forza trainante dell’esistenza. L’ingresso all’iniziativa è libero fino ad esaurimento posti. Per informazioni: serviziomusei@asmcostruireinsieme.it

Alessandria / Musicale

Stagione Concertistica 23-24 "Passion"

07/02/2024

La Città di Alessandria, ASM Costruire Insieme e l’Opera Carlo Felice di Genova, con il Conservatorio “Antonio Vivaldi” di Alessandria, presentano “PASSION”, la stagione concertistica 2023/2024 che si svolgerà ad Alessandria. Tra la fine dell’inverno e la primavera inoltrata del 2024, l’Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova sarà protagonista di un ciclo di quattro concerti che - percorrendo il territorio alessandrino attraverso alcuni dei suoi luoghi più significativi per interesse storico, artistico e spirituale - muoverà lungo un itinerario di due secoli di storia della musica, con deliberata prevalenza di autori italiani dalla fine Settecento al Novecento pieno, in un continuo e stimolante confronto con riconosciute vette del classicismo maturo di Haydn e Mozart. L’Orchestra sarà guidata da direttori di fama internazionale quali Alessandro Cadario, Riccardo Minasi, Domenico Nordio e Alexander Lonquich, gli ultimi due anche in veste di solisti, e affiancata dal suo Primo Clarinetto Valeria Serangeli in veste solistica nel concerto conclusivo. Primo appuntamento con l’Orchestra dell’Opera Carlo Felice di Genova mercoledì 7 febbraio 2024 alle ore 21 con il Concerto “MOZART L’ITALIANO”, direttore e solista Alexander Lonquich, presso la Parrocchia Cuore Immacolato di Maria Via Monteverde , 49 ad Alessandria. Il programma prevede la Sinfonia in Re maggiore JC 17 di Giovanni Battista Sammartini, il Concerto n. 19 per pianoforte e orchestra in Fa maggiore K459 di Wolfgang Amadeus Mozart, la Sinfonia in Mi bemolle maggiore JC 26 di Giovanni Battista Sammartini e il Concerto n. 27 per pianoforte e orchestra in Si bemolle maggiore K595 di Wolfgang Amadeus Mozart. Alexander Lonquich eseguirà come direttore e solista il concerto per pianoforte e orchestra n. 19 K 459 catalogato tra i cosiddetti “concerti militari” e il concerto per pianoforte e orchestra n. 27 K 595, l’ultimo concerto scritto da Wolfgang Amadeus Mozart che è anche uno dei più fortunati dell'intera sua produzione; a questi due concerti verranno abbinate le due sinfonie di Giovanni Battista Sammartini. Ingresso libero. * * * * * MOZART L’ITALIANO Musiche di Giovanni Battista Sammartini e Wolfgang Amadeus Mozart Direttore e solista Alexander Lonquich Orchestra dell’Opera Carlo Felice Genova MERCOLEDÌ 7 FEBBRAIO, ORE 21.00 - CHIESA DEL CUORE IMMACOLATO DI MARIA, ALESSANDRIA Alexander Lonquich, in veste di direttore e solista, sarà protagonista con l’Orchestra dell’Opera Carlo Felice di un nuovo appuntamento con il ciclo sinfonico Mozart l’italiano, nell’ambito di “Passion” la rassegna concertistica organizzata da Città di Alessandria, ASM Costruire Insieme e l’Opera Carlo Felice di Genova con il Conservatorio “Antonio Vivaldi” di Alessandria. Il concerto si svolgerà mercoledì 7 febbraio, alle ore 21.00, alla Chiesa del Cuore Immacolato di Maria di in Via Monteverde, per la rassegna Liguria Musica, nell’ambito della quale Alessandria rappresenta l’unica città fuori Liguria che prende parte alla programmazione del Carlo Felice. Fulcro principale del percorso artistico svolto con Mozart l’italiano è la ricerca attorno al rapporto tra Mozart e la scuola italiana del ‘700, con un focus sulla scrittura sinfonica. Questo programma indaga in particolare il legame tra Mozart e Giovanni Battista Sammartini (1700-1775), compositore milanese considerato da molti il padre della sinfonia. Uno dei grandi contributi di Sammartini fu proprio la stabilizzazione della struttura sinfonica prima in tre e poi in quattro movimenti (il primo dei quali in forma sonata). Il suo catalogo conta più di 70 sinfonie, il cui stile influenzò non poco gli sviluppi del Classicismo. Nel programma del concerto di mercoledì 7 febbraio ad Alessandria, verranno eseguite le Sinfonie in re maggiore JC 17 e in mi bemolle maggiore JC 26. Anche grazie all’intensa attività divulgativa nell’ambito della musica sinfonica e strumentale in senso lato, Sammartini divenne un riferimento per diversi giovani compositori che negli anni Sessanta e Settanta del Settecento lo conobbero personalmente viaggiando a Milano. Tra di essi Christoph Willibald Gluck, Johann Christian Bach, Luigi Boccherini e Mozart. L’influenza di Sammartini emerge nella personalissima scrittura di Mozart, non solo nelle prime sinfonie, ma anche nei concerti e nelle sonate dell’ultimo periodo di attività. Il programma della serata di mercoledì 7 febbraio, alterna alle sinfonie di Sammartini i due Concerti per pianoforte e orchestra n. 19 in fa maggiore K. 459 e n. 27 in si bemolle maggiore K. 595, rispettivamente del 1784 e del 1791. Entrambi i concerti rappresentano una ricca sintesi dei molti elementi formali ed estetici consacrati dal Classicismo. Si rammento che l’ingresso al Concerto Mozart l’Italiano in programma mercoledì 7 febbraio alle ore 21 presso la Parrocchia Cuore Immacolato di Maria di Via Monteverde ad Alessandria , è libero. La stagione concertistica di Alessandria prevede in cartellone altri tre appuntamenti con l’Orchestra dell’Opera Carlo Felice di Genova. Giovedì 29 febbraio “Serenata per Archi” Direttore e solista Domenico Nordio, Giovedì 28 marzo con il “Concerto di Pasqua” Direttore Riccardo Minasi e mercoledì 29 maggio con “Virtuosi” Direttore Alessandro Cadario. Per maggiori informazioni si rimanda ai singoli eventi dedicati. * * * * * PODCAST ASCOLTALE

Alessandria / Spettacolo

Stagione Teatrale di Alessandria "PROMETEO"

09/02/2024

Lo spettacolo "Prometeo" è ispirato alla tragedia di Eschilo. Prometeo è sempre stato il simbolo della ribellione, un personaggio amato dai giovani perché, come loro, non riesce a contenere i suoi sentimenti e la forza dei recinti stabiliti dalle convenzioni, un eroe che fa della sfida all’autorità costituita la sua condizione vitale. Ma è anche l’archetipo della conoscenza tecnologica e scientifica, liberata dalle catene della superstizione e dell’ignoranza. Così i giovani attori diplomati alla Scuola del Teatro Stabile di Torino, il gruppo PEM – al loro debutto nazionale – affrontano questo progetto con le parole di Eschilo, che attraversano i loro corpi senza mai rinunciare all’azione fisica, per arrivare alla danza e al suono che diventa canto. Canto del coro, come nella tradizione delle tragedie classiche, in cui i personaggi emergono dal coro senza mai separarsene. Drammaturgia di Gabriele Vacis e PEM con Davide Antenucci, Andrea Caiazzo, Chiara Dello Iacovo, Pietro Maccabei, Eva Meskhi, Erica Nava, Enrica Rebaudo, Edoardo Roti, Letizia Russo, Lorenzo Tombesi, Gabriele Valchera Regia di Gabriele Vacis Produzione PEM Potenziali Evocati Multimediali, KHORAteatro, Nidodiragno/CMC * * * * * CHI E' DI SCENA? In attesa di assistere allo spettacolo serale, appuntamento d’eccezione alle ore 18 al Teatro Alessandrino, con l’iniziativa “Chi è di Scena?”, il ciclo di incontri con i protagonisti della stagione Teatrale di Alessandria, realizzati dalla Città di Alessandria e da ASM Costruire Insieme con la collaborazione dell’Associazione Tessere Territori. Il pubblico potrà assistere alle prove aperte in dialogo con il regista Gabriele Vacis e gli attori della Compagnia Pem - Potenziali Evocati Multimediali. L’ingresso è libero.

Alessandria / Spettacolo

Una Città, i Cento Colori del Teatro - "Un bacio a mezzanotte"

10/02/2024

Il Teatro Ambra di Alessandria ospiterà un varietà retrò ricco di canzoni, danza e burlesque: tre artisti sulla scena ripropongono alcune delle più famose canzoni del repertorio musicale che va dagli anni '30 agli anni '60, come nell’Avanspettacolo del dopoguerra italiano. Con C. Primavera, N. Garavello e M. Allia - In collaborazione con il Teatro della Juta.

Alessandria / Spettacolo

Una Città i Cento Colori del Teatro - "Le Orme and Friends"

10/02/2024

Ultimo appuntamento con la storia. Saranno presenti sul palco: Michi dei Rossi, Tony Pagliuca, Tolo Marton, Michele Bon, Luca Sparagna, Aligi Pasqualetto.

Alessandria / Spettacolo

Un Città i Cento Colori del Teatro - "Prog legends"

11/02/2024

Inizio spettacolo ore 20.30 I biglietti sono acquistabili su TicketOne o negli orari previsti dalla biglietteria del Teatro. Orari biglietteria: aperta tutti i giorni dalle 17 alle 19. Chiusa domenica e festivi.

Alessandria / Leisure/Family

Lettura di Carnevale in Biblioteca “Come nasce...Arlecchino?”

13/02/2024

Martedì 13 febbraio 2024, dalle ore 16.30 alle ore 17.45, presso le sale rosse della Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di Alessandria, “Come nasce...Arlecchino?”, lettura animata e attività tematiche, per bambini dai 5 agli 11 anni, a cura delle Bibliotecarie del Comune di Alessandria, con la partecipazione speciale dell'Arlecchino Moreno Mantoan. A Carnevale, ogni scherzo vale! Arlecchino, maestro di scherzi e frizzi, nasce da un uovo, dalla nostra fantasia o da che cosa? Ce lo spiegherà Arlecchino stesso. Leggiamo la storia della sua nascita, giochiamo con i colori del suo costume e... incontriamolo. Festeggiamo il carnevale, tutti insieme e prepariamoci a consegnare ad Arlecchino il nostro regalo...colorato come lui! Per informazioni e prenotazioni, fino ad esaurimento posti: serviziobiblioteca@asmcostruireinsieme.it 0131-515917

Alessandria / Culturale

‘Confessioni di un giovane romanziere’ di Umberto Eco - Presentazione Volume

16/02/2024

Venerdì 16 febbraio alle ore 17.30, nella sala Bobbio della Biblioteca Civica “Francesca Calvo “ di Alessandria, in piazza Vittorio Veneto 1, la professoressa Anna Maria Lorusso, docente di Semiotica all’Università di Bologna, terrà una relazione dal titolo ‘Confessioni di un giovane romanziere: intorno alla scrittura di Umberto Eco’. L’incontro sarà introdotto da Alberto Ballerino, presidente della Società di storia, arte e archeologia per le province di Alessandria e Asti. Le “confessioni”, nate in occasione di un prestigioso ciclo di conferenze tenuto nel 2008 per l’Università di Atlanta, costituiscono uno dei libri più personali di Eco, l’unico in cui l’autore racconta il suo processo creativo di narratore. Quest’opera ci restituisce un ulteriore tassello utile a ricostruire l’autobiografia intellettuale del nostro illustre concittadino, della quale la professoressa Lorusso, sua allieva e collaboratrice, che ha curato l’edizione italiana di La filosofia di Umberto Eco, saprà illustrarci aspetti caratteristici e forse meno noti ai lettori.

Alessandria / Spettacolo

Una Città, i Cento Colori del Teatro - "Parole di Faber"

16/02/2024

Tributo a Fabrizio De André con Parole di Faber

Alessandria / Culturale

Giocare con l'imperatore

16/02/2024

GIOCARE CON L’IMPERATORE Incontri sulla grande storia con i soldatini di Guido Crepax a cura di Roberto Coaloa e “Fumetti al Museo” laboratori a cura di Inchiostro Festival Venerdì 16 febbraio alle ore 18 a Palazzo Cuttica sarà presentato, nell’ambito degli eventi collaterali alla mostra “Crepax + Napoleone - Marengo e altre battaglie di carta” che sarà prorogata fino al 1° aprile 2024, il progetto “Giocare con l’Imperatore” , organizzato da Città di Alessandria e ASM Costruire Insieme. Il progetto racchiude tre incontri dedicati alla storia e allo svolgimento dei wargames, curati dal Prof. Roberto Coaloa insieme a Paolo Palumbo , Rosa Maria Delle Quadri e Marco Zatterin, esperti ed appassionati di storia napoleonica, e due laboratori di disegno e narrazione “Fumetti al Museo”, condotti dai fumettisti Sergio Cabella e Gianluca “Jazz” Manciola, curati da Inchiostro Festival. L’incontro sarà inoltre occasione per una nuova presentazione della mostra di Guido Crepax, alla presenza del figlio Antonio, dedicata soprattutto alla passione del padre per il suo gioco più bello e complesso: quello delle battaglie. A Palazzo Cuttica resteranno esposte fino al primo aprile quelle di Marengo, Trafalgar, Waterloo, Solferino e San Martino. Dopo accurate ricerche in biblioteca per documentarsi sui campi di battaglia, la consistenza degli eserciti, le divise e le armi, Guido Crepax ha realizzato centinaia di soldatini di cartoncino, ognuno dei quali disegnato e colorato fronte retro, ritagliato e incollato su piedistalli. Non solo un divertimento estetico ma un gioco vero e proprio dove gli eserciti si fronteggiano su grandi mappe dettagliate del campo di battaglia e, muovendosi a turno con velocità diverse a seconda del tipo di soldato e di terreno, cercano di prevalere utilizzando i dadi per spararsi, cannoneggiarsi e combattere corpo a corpo. Una sorta di anticipazione dei primi wargame e dei successivi giochi di ruolo al computer che Crepax non ha avuto il tempo di conoscere. Il progetto “Giocare con l’Imperatore” , partendo dall’esposizione appositamente realizzata per la città di Alessandria con la collaborazione dell’Archivio Crepax , costituisce da un lato un approfondimento storico sulle battaglie disegnate dal grande maestro del fumetto, insieme al ruolo del wargame che spiega Coaloa “è una sorta di macchina del tempo, il solo mezzo che consente di spostarsi nel tempo e nello spazio fino a rivivere quasi con un processo di identificazione, le azioni dei protagonisti delle battaglie”. I due laboratori di disegno e narrazione a fumetti curati da Inchiostro Festival sono ispirati alla figura di Crepax, puntando soprattutto sull’incontro con un vero fumettista calato nel contemporaneo e che possa coinvolgere i giovani nell’apprendere le basi di questo linguaggio disegnato e scritto, con particolare attenzione al lato della narrazione e alla capacità di ideare personaggi a fumetti per portare autorialità e immedesimazione per coinvolgere i partecipanti. La presentazione del progetto “Giocare con l’Imperatore” di venerdì 16 febbraio a Palazzo Cuttica è aperta al pubblico. Per l’occasione è prevista una degustazioni di vini monferrini offerti dall’Azienda Agricola Davide Beccaria di Ozzano Monferrato e da Flavio Rossetto di Frassinello Monferrato. Per informazioni serviziomusei@asmcostruireinsieme.it

Alessandria / Spettacolo

Stagione teatrale di Alessandria. Domeniche a teatro: "PULCETTA DAL NASO ROSSO"

18/02/2024

PULCETTA DAL NASO ROSSO testo regia puppet- design Valentino Dragano costume designer Alessia Bussini voce narrante Marco Continanza assistente alla regia Raffaella Chillè Pulcetta di mestiere faceva il clown, il pagliaccio, quello che fa ridere. Nel circo dove lavorava, faceva ridere i bambini, faceva ridere i vecchi, gli arrabbiati, quelli stanchi, quelli allegri, tutti. Pulcetta faceva ridere proprio tutti! Un giorno però, accadde qualcosa di inaspettato, qualcosa che avrebbe cambiato per sempre la vita del circo: Pulcetta aveva perso… IL NASO ROSSO!!! Aveva cercato dappertutto, frugato nelle tasche, sotto la pista del circo, niente da fare il Naso Rosso era sparito. Bisognava assolutamente ritrovarlo! Pulcetta aveva deciso che l’indomani sarebbe andato a cercarlo, qualcuno doveva pur aver visto il suo naso! E così incontrerà il Fenicottero, le Galline, la Giraffa, la Lumaca con la casa sulle spalle. Chiederà al Mare, ai Pesci, alla Luna; si perderà nella Foresta e ritroverà le Farfalle a primavera. Insomma, un lungo viaggio per scoprire che il Naso Rosso era sempre stato vicino a lui in ogni momento, in ogni istante del suo ballare, del suo cantare, del suo ridere.

Alessandria / Leisure/Family

Carnevale al Cristo

18/02/2024

Domenica 18 febbraio è in programma il Carnevale Alessandrino al quartiere Cristo (in programma sabato 11 e rinviato causa previsioni meteo avverse). Il programma rimane invariato, con le numerose iniziative, prima fra tutte la sfilata dei carri allegorici e dei numerosi gruppi in maschera. Ore 14: ritrovo di tutti i bambini in maschera Ore 15 Partenza sfilata in maschera dalla Don Bosco (tragitto corso Acqui e arrivo in piazza Ceriana) Dalle 15 in piazza Ceriana divertimento, giochi, gonfiabili, stand, dolciumi. Per maggiori informazioni e programma completo si rimanda alla locandina allegata.

Alessandria / Spettacolo

SPETTACOLO TEATRALE “SOLO – UNA VITA” PROTAGONISTA LORENZO FLAHERTY

23/02/2024

Il 23 febbraio prende il via al Teatro San Francesco di Alessandria la lunga tournée dello spettacolo “Solo – Una vita”. Uno spettacolo di particolare intensità che vede Lorenzo Flaherty protagonista nei panni di Antonio Trentin, scritto e diretto da Monica Massone, prodotto da Quizzy Teatro e regia dei video di Sergio Angelo Notti. Antonio Trentin, il protagonista, vent'anni, classe 1894, studia per diventare maestro, ma, sfortunatamente, lo scoppio della Prima Guerra Mondiale lo porta al fronte. Antonio è il solo personaggio a essere sulla scena, interpretato dall’attore Lorenzo Flaherty, mentre tutte le altre figure, il padre, la madre, la sorella, il "Professore", sono proiezioni, ombre, citazioni, allusioni, entità senza corpo, senza anima, rappresentazioni di un ruolo, di una carica, di un concetto.

Alessandria / Leisure/Family

Giocare con l'Imperatore. "Fumetti al Museo" con Sergio Cabella

24/02/2024

Fumetti al Museo con Sergio Cabella (laboratorio 7 – 13 anni ) in collaborazione con inchiostro festival Sabato 24 febbraio ore 15.30 Con il fumetto i bambini diventano protagonisti raccontando storie di pace al Museo. La storia ci insegna l’importanza della pace : questo percorso tematico coinvolge i bambini per dare loro gli strumenti del linguaggio del fumetto per raccontare le loro storie. Questo è il cambio di prospettiva che l’artista fumettista propone ai giovani partecipanti, anche attraverso l’immagine che ha disegnato: un papero in divisa che imbraccia una grande matita e non un’arma. Per un pomeriggio i visitatori non saranno semplici osservatori del museo ma potranno invece reinterpretare i ruoli dei personaggi storici disegnati da Crepax legandoli al proprio presente, alle esperienze personali e con i codici visivi dei personaggi dei fumetti più famosi al mondo. Una ricerca che consente ai bambini, con una matita, un pennino e tanti pennarelli, di raccontare il loro punto di vista fra il mondo odierno e lo strumento offerto dal linguaggio del fumetto, fra soggetto di una storia, ideazione dei personaggi, proporzioni, rappresentazione delle emozioni e inchiostratura. Questo è il mix creativo e tecnico che permetterà di aggiungere una serie di opere, realizzate dai giovani fumettisti, portando al museo di Alessandria un’aggiunta alla mostra principale. A guidarli sarà il fumettista e sceneggiatore Sergio Cabella, autore di graphic novel e oltre 200 storie a fumetti realizzate per Disney fra topi e paperi. Prenotazione on-line: www.bit.ly/FumettiMuseoCabella (link indicato di seguito) Nelle giornate del 24 febbraio e 10 marzo, biglietto a 2 € per partecipare al laboratorio, biglietto ridotto a 3€ per chi volesse visitare il Museo di Palazzo Cuttica e la mostra Crepax + Napoleone. Per info: serviziomusei@asmcostruireinsieme.it * * * * * Il progetto “Giocare con l’Imperatore” , organizzato da Città di Alessandria e ASM Costruire Insieme, racchiude tre incontri dedicati alla storia e allo svolgimento dei wargames, curati dal Prof. Roberto Coaloa insieme a Paolo Palumbo , Rosa Maria Delle Quadri e Marco Zatterin, esperti ed appassionati di storia napoleonica, e due laboratori di disegno e narrazione “Fumetti al Museo”, condotti dai fumettisti Sergio Cabella e Gianluca “Jazz” Manciola, curati dall’associazione Inchiostro Festival. I due laboratori di disegno e narrazione a fumetti curati da Inchiostro Festival sono ispirati alla figura di Crepax, puntando soprattutto sull’incontro con veri fumettisti che possono coinvolgere i giovani in laboratori per apprendere le basi di questo linguaggio disegnato e scritto, con particolare attenzione al lato della narrazione e alla capacità di ideare personaggi a fumetti per portare autorialità e immedesimazione, così da coinvolgere al massimo i partecipanti che si prenoteranno. La direzione artistica di Inchiostro Festival ha valutato che l’apporto culturale e di attrattiva per il progetto “Giocare con l’Imperatore” deve focalizzarsi sui giovani e la possibilità di immedesimarsi in un fumettista, apprendendone l’aspetto autoriale fra storia e tecnica. Eventi collaterali alla mostra “Crepax + Napoleone - Marengo e altre battaglie di carta” che sarà prorogata fino al 1° aprile 2024, a Palazzo Cuttica.

Alessandria / Spettacolo

Una Città i Cento Colori del Teatro - "Red Sox"

24/02/2024

RED SOX, che ha un importante contributo dalla cultura americana e dalla tradizione statunitense, rappresenta il grande ritorno sui palchi di Luca Ravenna a distanza di quasi un anno da un 2022 ricchissimo di successi che l’ha visto registrare oltre 30.000 presenze in Italia e in Europa, primo tra i comedian italiani della nuova generazione a sbarcare all’estero. 24 FEBBRAIO ORE 21:00 Info e biglietteria: link indicato di seguito.

Alessandria / Spettacolo

Una Città i Cento Colori del Teatro - "Bikila"

24/02/2024

SABATO 24 FEBBRAIO - ORE 21.00 Teatro Ambra, via Brigata Ravenna 8 Alessandria (AL) BIKILA Con Davide Fabbrocino Una produzione de Il Teatro della Juta INFO e PRENOTAZIONI 345 0604219 https://dlfal.it/ambra2024/

Alessandria / Musicale

Stagione Concertistica 23-24 "Passion" - "Serenate per Archi"

29/02/2024

La Città di Alessandria, ASM Costruire Insieme e l’Opera Carlo Felice di Genova, con il Conservatorio “Antonio Vivaldi” di Alessandria presentano “PASSION”, la stagione concertistica 2023/2024 che si svolgerà ad Alessandria. Tra la fine dell’inverno e la primavera inoltrata del 2024, l’Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova sarà protagonista di un ciclo di quattro concerti che - percorrendo il territorio alessandrino attraverso alcuni dei suoi luoghi più significativi per interesse storico, artistico e spirituale - muoverà lungo un itinerario di due secoli di storia della musica, con deliberata prevalenza di autori italiani dalla fine Settecento al Novecento pieno, in un continuo e stimolante confronto con riconosciute vette del classicismo maturo di Haydn e Mozart. L’Orchestra sarà guidata da direttori di fama internazionale quali Alessandro Cadario, Riccardo Minasi, Domenico Nordio e Alexander Lonquich, gli ultimi due anche in veste di solisti, e affiancata dal suo Primo Clarinetto Valeria Serangeli in veste solistica nel concerto conclusivo. ------------------------------------------------- Giovedì 29 alle ore 21.00: il Concerto “SERENATE PER ARCHI” con l’Orchestra dell’Opera Carlo Felice di Genova, direttore e solista Domenico Nordio. L'appuntamento è parte della rassegna "Liguria Musica". Domenico Nordio eseguirà come direttore e solista il Concerto per violino e orchestra n. 4 di Mozart e due serenate per orchestra d’archi di Ermanno Wolf Ferrari e di Nino Rota, due dei maggiori compositori italiani del Novecento. Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Per maggiori informazioni consultare i file in "Allegati".

Alessandria / Spettacolo

Stagione Teatrale di Alessandria e Campagna Una Città, i Cento Colori del Teatro: "FALSTAFF A WINDSOR"

29/02/2024

La stagione di prosa è organizzata dal Comune di Alessandria in collaborazione con Piemonte dal Vivo e la partecipazione di ASM Costruire Insieme. Alessandro Benvenuti è il protagonista di "Falstaff a Windsor" lo spettacolo - liberamente tratto dalla commedia "Le Allegre Comari di Windsor di Shakespeare" - è adattato e diretto da Ugo Chiti. L’eroe e antieroe “resuscita” a Windsor esprimendo, gigione e irridente, la natura del suo personaggio. Un’arroganza aristocratica, con un sangue plebeo, popolaresco, che muta dalla rabbia al sarcasmo ma rimane disarmante, quasi patetico, perché non conosce, o non sa, darsi le regole e la consapevolezza dell’età che indossa. Lo spettacolo è audiodescritto e si inserisce nel progetto Teatro No Limits, realizzato dal Centro Diego Fabbri di Forlì in collaborazione con l’Associazione Incontri Internazionali Diego Fabbri APS e con il Dipartimento Interpretazione e Traduzione – DIT – Università di Bologna Campus di Forlì. In Piemonte il progetto è in collaborazione con Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti – Consiglio Regionale del Piemonte ETS.